Risotto all’Isolana o con il Tastasal… Quale preferisci?

Se sei stato alla Fiera del Riso ad Isola della Scala, probabilmente avrai mangiato un buon piatto di riso all’Isolana o con il “Tastasal” e ci incuriosiva sapere quello che più hai apprezzato.

Lo sapevi che il nome dei due piatti a volte è usato come un sinonimo ma in realtà sono due preparazioni ben diverse.

Il risotto con il “Tastasal” è fatto appunto con il “Tastasal”, ossia l’impasto di carne di maiale, spezie e sale, con cui vengono preparati salami e salamelle.

Tale nome significa letteralmente “assaggiare il sale” e spiega in maniera eloquente la sua funzionalità originaria. In tempi passati quando nelle campagne veniva macellato il suino i contadini preparavano una miscela di carne, spezie e sale per fare insaccati. All’epoca non vi erano a disposizione sofisticati strumenti di misurazione e spesso le ricette erano tramandate per via orale. Da qui nasce l’esigenza di assaggiare l’impasto dei salumi per capire se la quantità di sale e spezie fossero corrette. Da tale miscela è nato dunque l’ingrediente base del celebre risotto.

Il risotto all’Isolana invece è fatto non solo di carne di suino, che in questo caso è lombata di maiale e non pasta di salame. Ad essa in egual parte viene aggiunta anche carne di vitello magro. Ciò rappresenta la principale differenza.

Poi va detto che nel risotto con il “Tastasal” viene aggiunta un po’ di cipolla nella cottura della carne, non viene messa la cannella ed il riso andrebbe tostato.

La Fiera del Riso sta per terminare ma non vogliamo di certo lasciarvi affamati, quindi di seguito la ricetta originale del risotto con il “Tastasal” di nostra produzione (lo facciamo anche Biologico):

Ingredienti per 4 persone:

440 grammi di riso Vialone Nano I.G.P.

350 grammi di tastasal Poltronieri (anche Biologico)

1 litro di brodo di carne

80 di burro

1 cipolla bianca, aglio e noce moscata

Formaggio Grana Padano

Sale, pepe e rosmarino q.b.

Preparazione del risotto al tastasal:

Cuocete il tastasal nel burro con la cipolla tagliata finemente, il rosmarino e uno spicchio d’aglio. A fine cottura salate e pepate il tastasal.

In un’altra pentola tostate il riso e aggiungete il brodo un po’ alla volta. A 3 minuti dalla fine della cottura aggiungete il tastasal con i suoi sughi e mescolate.

A fine cottura mantecate con il formaggio grana.

E… Buon appetito!!!