Brasato di Maiale al Vino Rosso

Piano piano il Natale si avvicina e questo strano anno sta per volgere al termine. Tra tutte le cose che abbiamo capito di questo 2020, una per Noi emerge con forza e vogliamo condividere questo piccolo pensiero dedicandolo alla Famiglia. Che sia numerosissima o composta solo da te ed il tuo partner, non conta, l’importante è che ci sia quel sentimento di amore che ci lega e ci porta a compiere assieme cose straordinarie.

La famiglia sono le persone che ci sono nei momenti difficili, sono i sorrisi che ti scaldano il cuore, sono le parole che ti hanno consolato quando eri giù e fatto volare quando ti sentivi raggiante. La famiglia è un valore, è il punto da cui tutto parte e senza di essa saremmo un po’ persi. La famiglia è la bussola della nostra vita e forse è proprio quel punto fisso che ci dà un po’ di equilibrio in questo mondo sempre in cambiamento.

Nulla celebra meglio l’unione con le persone a cui teniamo, più di un momento di condivisione. Un pranzo o una cena, mangiando cose genuine e bevendo ottimo vino, è sempre un modo felice per stare vicini. Che l’incontro quest’anno sia virtuale o dal vivo, l’importante è che ci sia amore… e un buon piatto che unisca tutti.

Ti proponiamo così la nostra super ricettina studiata per riscaldare e rallegrare il periodo natalizio. Si tratta di una Lonza di Maiale al vino rosso, che a Verona non può che essere un ottimo Valpolicella. Semplice da preparare, deliziosa da mangiare… e diciamocela tutta, che gran scarpetta si fa con il sughetto, parola di buona forchetta.

 

INGREDIENTI per il Brasato di Maiale al Vino Rosso.

1 kg Lonza di maiale;

Olio di oliva Extra Vergine q.b.;

1 Costa Sedano;

4 Carote;

2 Cipolle;

1 Spicchio di aglio;

1 Rametto di Rosmarino;

2 Foglie di alloro;

1 l Vino rosso Valpolicella;

1 tazza Brodo di carne (caldo);

Sale q.b.;

PREPARAZIONE del Brasato di Maiale al Vino Rosso.

Per iniziare ti consigliamo di far legale dal macellaio la lonza di maiale con lo spago per mantenerne la forma rotonda anche dopo la cottura. Se sei una vera cintura nera di cucina puoi cimentarti tu stesso in questa operazione.

Bisogna poi preparare le verdure: sbuccia le carote e la cipolla, lava il sedano e poi trita tutto finemente, a mano o con l’aiuto di un mixer.

Si passa poi alla marinatura. In un contenitore abbastanza capiente metti la lonza, le verdure tagliate e il vino rosso. Lascia marinare per tutta la notte. Se sei di fretta possono “bastare” 2 ore.

 

COTTURA del Brasato.

Prendi la lonza e scolala dalla marinatura, asciugala con carta da cucina e riponila in un tegame con un po’ d’olio evo. Con fiamma media, fai rosolare per bene l’esterno della carne su tutti i lati.

Ora puoi versare le verdure ed il vino della marinatura, l’alloro, l’aglio ed il rosmarino ed il sale in una pentola sufficientemente capiente. Poi fai cuocere il tutto per circa 90 minuti (1 ora e mezza).

Di tanto in tanto controlla la carne. Capirai che è cotta dalla sua morbidezza, infatti se il coltello o la forchetta affondano senza problemi allora… prepara la tavole che il piatto è pronto.

 

ACCORGINEMTI importanti:

A fine cottura ti consigliamo di rimuovere lo spago e tagliare la lonza intera in fettine abbastanza sottili.

Il fondo di cottura è ricco di sapori e a noi piace frullarlo molto bene per creare la tipica salsina cremosa e gustosa del brasato. Prima di frullare il tutto, il consiglio è quello di togliere il rametto di rosmarino, le foglie di alloro e l’aglio.

Posiziona sul piatto alcune fettine di carne coperte da una abbondante quantità di salsa, ricavata dal fondo di cottura. Completa il piatto con qualche quadrato di polenta abbrustolita.

Senti già il profumo, ci scommetto.

Abbinamento Vino

Questa preparazione ama il vino rosso e nello specifico un rosso fermo e importante. Per restare nelle zone di Verona, il Valpolicella Ripasso Doc potrebbe essere un ottimo candidato. Per chi volesse poi spaziare e andare agli antipodi a gustare il vino degli amici siciliani, il Nero d’Avola Doc rappresenta un’altra validissima alternativa.

Abbinamento Birra

Per questo piatto proponiamo due abbinamenti. Uno più tradizionale con una ottima Weizen Tedesca. E l’altro invece, per gli amanti dei gusti più particolari e ricercati, a loro  consigliamo una Belgian Strong Ale.

 

Con l’augurio di rallegrare la tua tavola, ti invito a continuare a seguirci sui social e sul nostro sito per scoprire le nostre super ricettine ed il nostro salumificio artigianale.

Un Saluto dallo Staff Poltronieri.

Seguici su Facebook e Instagram

Buone Feste!